Immagine 5cm

 

NOBILIUM  THERMALPANEL® sono pannelli costituiti da fibre minerali nobili al 100% riciclabili, Ideale per isolamento termico 

Effettuare un intervento di isolamento termico senza effettuare lavori di muratura; Nobilium thermalpanel e l’unica soluzione che garantisce una efficacia di risultato. Il cappotto termico classico, spesso crea delle problematiche in quanto non è sempre di semplice e pratica applicazione specialmente in contesti condominiali, storici  ed industriali, per questo si necessita l’impiego di materiali isolanti che abbiano una capacità di riduzione dell’ingombro del rivestimento. Questa tipologia di problema si può presentare sia per cappotti termici interni che esterni, quindi è di fondamentale importanza utilizzare i pannelli isolanti Nobilium Thermalpanel che abbinino alte capacità di isolamento termico ed uno basso spessore di applicazione, quindi materiali di ottima fattura.

 

  • Densità di circa                                   180 kg/m3
  • Resitenza a carico concentrato          6150 N   
  • Conducibilità termica                          0,032 W/mK
  • Calore specifico                                  2100J/kgk
  • Resistenza a trazione parallela          1478 Kpa
  • Spessore                                            9 mm autoportante
  • Traspirabilità                                       μ 2,86
  • Combustibilità                                     A1 Euroclasse
Nobilium

 

I vantaggi del NOBILIUM® sono molteplici

  • Elevata resistenza meccanica che permette di essere rifinito con un sottilissimo strato di intonaco di appena 1/2mm di spessore (non è assolutamente necessario realizzare una protezione con lastra in cartongesso e/o gesso-fibra);
  • Viene posato alla parete/soffitto senza l’uso dei tasselli e non necessità di paraspigoli in quanto la soluzione tecnica adottata permette di rinforzare adeguatamente gli spigoli tramite il prodotto NOBILIUM®.
  • Grazie al basso spessore dell’intonaco si accentua la capacità di assorbimento acustico del pannello senza compromettere l’elevata traspirazione, pur mantenendo ottimi valori di resistenza meccanica.
  • Le posa risulterà veloce ed economica grazie ai bassi spessori utilizzati, che riducendo le tempistiche dell’intervento riducono anche le quantità di collanti e rasanti da utilizzare.
  • Tutti i prodotti utilizzati per la preparazione della parete, l’incollaggio, la rasatura finale e la pittura sono da considerarsi BIO in quanto di grassello di calce 100% naturale, pronti all’uso, esenti da V.O.C., incombustibili, 100% riciclabili ed altamente traspiranti.

 Prodotto marchiato CE con certificati di prova rilasciati da organismo notificato n° 2685 ai sensi del regolamento EU 305/2011.

 

ANALISI CONTRIBUTO AL GRADO DI ISOLAMENTO CON
NOBILIUM®THERMALPANEL

Norme Applicate UNI EN ISO 6946; UNI EN ISO 13786

Variazioni dei valori in regime stazionario e dinamico di:

Muratura 1* +
9 mm
NOBILIUM® THERMALPANEL


Muratura 1* +
18 mm
NOBILIUM® THERMALPANEL

Muratura 2* +
9 mm
NOBILIUM® THERMALPANEL


Muratura 2* +
18 mm
NOBILIUM® THERMALPANEL


Muratura 3* +
9 mm 
NOBILIUM® THERMALPANEL


Muratura 3* +
18 mm 
NOBILIUM® THERMALPANEL

Tramittanza Termica
U (W/m2K)

-48,4%

-64,5%

-42,0%

-58,3%

-28,8%

-43,9%

Resistenza Termica
R (m2K/W)

+93,8%

+181,4%

+72,7%

+140,0%

+40,6%

+78,2%

Trasmit. Term. Periodica
Yie (W/m2K)

-77,8%

-87,2%

-76,4%

-86,2%

-64,5%

-78,5%

Sfasamento
Ore (h)

9,79 h

10,01 h

14,28 h

14,51 h

11,19 h

11,65 h

Attenuazione
fd

-56,7%

-63,8%

-59,4%

-67,0%

-50.0%

-61,7%

*Muratura 1 in cemento armato da 30cm
*Muratura 2 in pietra da 50cm
*Muratura 3 in mattoni forati portanti da 30cm

 

Riciclo Impronta ambientale

Lo smaltimento della lana di roccia è davvero così pericoloso? Innanzitutto bisogna capire come viene valutata da un punto di vista normativo.

La grande diffusione della lana di roccia in vari ambiti ha reso necessaria una sua classificazione. Le Direttive Comunitarie  EU, hanno fatto una distinzione tra le varie fibre artificiali vetrose presenti sul mercato, basandosi su risultati scientifici, individuando quelle ritenute non pericolose.

Nello specifico, con una direttiva del 1997 per la classificazione armonizzata delle fibre artificiali vetrose (FAV) sono stati introdotti due nuovi principi di valutazione che garantiscono la non cancerogenicità. Essi sono la nota Q3, che valuta che le fibre siano biosolubili, e la nota R4, che valuta la dimensione delle fibre.

A tal proposito ha dato una risposta definitiva la IARC (International Agency for Research of Cancer), la quale ha dichiarato che solo i materiali più bio persistenti sono classificati come “possibilmente cancerogeni per l’uomo” (Gruppo 2B).Il punto è che le fibre di lana di roccia, pur essendo state classificate dalla IARC nel gruppo 3, quindi non cancerogene per l’uomo, mostrano una fase di rischio R38 (irritanti per la pelle). Al momento dello smaltimento della lana di roccia bisogna, quindi, prendere delle precauzioni indicate da una normativa locale.

Per verificare se una fibra artificiale vetrosa è o meno cancerogena, hanno definito due parametri: il fattore della bio-solubilità e il diametro geometrico medio ponderale.

Il fattore della bio-solubilità stabilesce che le fibre classificate come “bio-solubili” – quelle con alta concentrazione di ossidi alcalini e alcalino-terrosi – sono smaltite dall’organismo prima che causino effetti nocivi perché, come dice anche il termine, sono decomponibili in natura. Quando le fibre minerali rispondono in maniera positiva ai test di bio-solubilità vengono classificate come “non cancerogene”. Bisogna fare attenzione anche al contenuto di sostanze chimiche fra le quali gli ossidi alcalino terrosi che, sebbene come detto poc’anzi contribuiscano alla “bio-solubilità” delle lane, devono essere contenuti in quantità inferiori al 18%. Altro parametro cui far riferimento è il diametro geometrico medio ponderale che determina la respirabilità delle fibre: più piccole sono e più facilmente penetrano nelle vie respiratorie. Tale parametro è trattato nella “Nota R” del Regolamento per cui il valore del diametro geometrico medio ponderale deve essere superiore ai 6 micron.

 

Ciclo di produzione della fibra di Nobilium® 

Per produrre la fibra di basalto è necessario portare la roccia oltre la temperatura di fusione  (circa 1.400 °C) in modo da garantire una viscosità adeguata per la filatura. Per fare ciò si adopera un fornace di materiale reffratario. Il fuso è quindi estruso attraverso una matrice contenente più boccole in Platino- Rodio“Bushing” per produrre fili continui di basalto. Tali fili sono avvolti su una bobina, operazione che ha anche il compito di stirare le fibre in modo da ridurne il diametro ed aumentarne le proprietà meccaniche: Questo prodotto ha eccellenti proprietà termiche, chimiche e meccaniche.

Infatti la fibra di basalto Nobilium thermalpanel è molto forte e resistente, possiede un'elevata resistenza termica sia alle basse che alle alte temperature (da -260 fino a 700°C), ha un basso assorbimento di umidità, resiste all'ossidazione, alla corrosione in ambiente acido e basico e alle radiazioni UV è un ottimo isolante termico, acustico ed elettrico, garantisce una lunga vita-utile ad altissime prestazioni.

Il rapporto "performance meccaniche/prezzo" della fibra di basalto  è più elevato di quello di tutte le fibre tradizionali e la rende un'ottima alternativa a queste.

Questa fibra è già largamente ed efficacemente utilizzata nei settori edilizio, aerospaziale, nautico, tessile, dell'isolamento e della riqualificazione energetica, nell'ingegneria chimica, nell'asfalto, in ambito militare e nella protezione personale da fuoco, agenti chimici e armi.
Quindi la fibra può essere denominata a ragione come "il materiale innovativo del ventunesimo secolo.

La successiva fase e l’agugliatura. Processo, mediante movimento verticale degli aghi, si conferisce compattezza al materasso di fibre ottenuto all'uscita della carda, per sovrapposizione di più strati di velo.

 

Dowload pdf schede tecniche Nobilium thermalpanel

Dowload pdf english technical sheets

Dowload pdf tecnische datanblätter

Simbolo pdf

 

  FAQ1.png                                                                  Domande frequenti Nobilium thermalpanel

 

               Parlano di Noi                Presentazione standard11.png               

 

 

 

Foto 


 

 Nobilium thermalpanel® ; Contenimento energetico delle dispersioni termiche delle superfici opache e delle cornici di gronda, con cappotto esterno mm 9.,con rivestimento in calce idraulica.

IMG 1553

 Isolamento termo acustico a pavimento, posa a secco su pavimento esistente.

PHOTO 2018 06 01 10 53 49 1

 

 Contenimento energetico delle parete perimetrale interna con posa di Nobilium themalpanel  da mm 9 e rivestimento in calce. 

 unnamed 2

 Impianto idro/ elettrico. Rivestimeto di scatola di contenimento per  impianti di vario genere per risoluzione del ponte termo acustico e taglio alla propagazione al fuoco.

PHOTO 2018 06 01 17 51 50

 

Isolamento termo acustico di solaio casa prefabbricata

IMG_0055.JPG

 

Contenimento energetico delle dispersioni termiche del solaio con L'utilizzo del pannello termo acustico Nobilium thermalpanel 

BWSO2442.JPG

 

Correzione ponte termico lineare solaio

3.jpg