Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

  

 

 

Tre soluzioni in un unico pannello: isolamento termico,  isolamento acustico e barriera al fuoco

Prodotto marchiato CE con certificati di prova rilasciati da organismo notificato n° 2685 ai sensi del regolamento EU 305/2011.

Tabella nobili

  

Campi di applicazione

 

 

     

Brochure - IT

Brochure - EN

Brochure - DE

Brochure - FR

Download  schede tecniche

Download english technical sheets

Download tecnische datanblätter

Domande frequenti Nobilium® Thermalpanel

 

Vantaggi

I vantaggi del NOBILIUM® THERMALPANEL sono molteplici:

  • Totale incombustibilita del prodotto sottoposto ad elevate temperature. Resistenza a contatto con fiamma diretta oltre 1200°gradi.  
  • Prodotto agugliato. Facile da lavorare e facilmentente fustellabile. Si taglia anche con un cortellino, non nessesita di particolari apparecchiature.
  • Supporta qualsiasi tipo di collante, sia di base resinosa che a base d' acqua.
  • Prodotto reciclabile e recuperabile. Vedere la normativa del Paese di riferimento per il conferimento ai centri di raccolta.
  • Non tema il contatto con l'acqua o altri liquidi.
  • Formati  disponibili da 3 a 9 mm dimensioni 1200*600 mm.
  • Grande resistenza alla compressione, non rilascia sostanze di  tipo VOC pericolosi per l'ambiente e per gli esseri viventi. 

 

Nobilium - soluzione contro muffa e condensa

Intervista a Fabrizio Agosti

NOBILIUM® THERMALPANEL Prova alla fiamma - Parte 1

NOBILIUM® THERMALPANEL Prova alla fiamma - Parte 2

NOBILIUM® THERMALPANEL Comportamento all'acqua

NOBILIUM® THERMALPANEL Comportamento a 300°

 

Parlano di noi

  

 
Impronta ambientale
 
Riciclo

Lo smaltimento della lana di roccia è davvero così pericoloso? Innanzitutto bisogna capire come viene valutata da un punto di vista normativo.La grande diffusione della lana di roccia in vari ambiti ha reso necessaria una sua classificazione. Le Direttive Comunitarie  EU, hanno fatto una distinzione tra le varie fibre artificiali vetrose presenti sul mercato, basandosi su risultati scientifici, individuando quelle ritenute non pericolose.Nello specifico, con una direttiva del 1997 per la classificazione armonizzata delle fibre artificiali vetrose (FAV) sono stati introdotti due nuovi principi di valutazione che garantiscono la non cancerogenicità. Essi sono la nota Q3, che valuta che le fibre siano bio-solubili, e la nota R4, che valuta la dimensione delle fibre.La classificazione UE delle sostanze chimiche, ha stabilito che le lane minerali conformi alla "Nota Q” o alla “Nota R” non sono cancerogene (cfr. “Nota Q” e “Nota R” a pag. 467 di https://eur-lex.europa.eu/legal-content/it/TXT/PDF/?uri=CELEX:02008R1272-20180301&from=EN); "Nota Q" (che dipende dalla bio-solubilità della fibra) e "Nota R" (che dipende dal diametro geometrico medio ponderale della fibra) sono indipendenti, è sufficiente la rispondenza ad una sola delle due affinché la lana minerale sia classificata non pericolosa.Secondo la classificazione comunitaria delle sostanze chimiche, le lane minerali conformi alla "Nota Q” o alla "Nota R” non hanno associato alcun codice di pericolo (cfr. “mineral wool” a pag. 1380 di https://eur-lex.europa.eu/legal-content/it/TXT/PDF/?uri=CELEX:02008R1272-20180301&from=EN); è dunque errato sostenere che le lane minerali hanno associata la frase di rischio R38 (irritanti per la pelle); Al momento dello smaltimento della lana minerale, se la fibra è conforme alla Nota Q, è sufficiente disporre delle informazioni in merito a ciò, rilasciate dal produttore; se la fibra è conforme alla Nota R, è necessario effettuare test analitici di laboratorio, come ricorda il documento "Le Fibre Artificiali Vetrose (FAV) - Linee guida per l’applicazione della normativa inerente ai rischi di esposizioni e le misure di prevenzione per la tutela della salute”, approvato dalla Conferenza Stato/Regioni, su proposta del Ministero della Salute, in data 10 novembre 2016 (cfr. capitolo 9 “Gestione operativa dei rifiuti contenuti FAV" di  http://www.regioni.it/sanita/2016/11/29/conferenza-stato-regioni-del-10-11-2016-intesa-recante-le-fibre-artificiali-vetrose-fav-linee-guida-per-lapplicazione-della-normativa-inerente-ai-rischi-di-esposizioni-e-le-misure-di-prev-488552/).

 Ciclo di produzione della fibra di Nobilium Thermalpanel Per produrre la fibra di basalto è necessario portare la roccia oltre la temperatura di fusione  (circa 1.400 °C) in modo da garantire una viscosità adeguata per la filatura. Per fare ciò si adopera un fornace di materiale reffratario. Il fuso è quindi estruso attraverso una matrice contenente più boccole in Platino- Rodio“Bushing” per produrre fili continui di basalto. Tali fili sono avvolti su una bobina, operazione che ha anche il compito di stirare le fibre in modo da ridurne il diametro ed aumentarne le proprietà meccaniche: Questo prodotto ha eccellenti proprietà termiche, chimiche e meccaniche.Infatti la fibra di basalto Nobilium Thermalpanel è molto forte e resistente, possiede un'elevata resistenza termica sia alle basse che alle alte temperature (da -260 fino a 700°C), ha un basso assorbimento di umidità, resiste all'ossidazione, alla corrosione in ambiente acido e basico e alle radiazioni UV è un ottimo isolante termico, acustico ed elettrico, garantisce una lunga vita-utile ad altissime prestazioni.Il rapporto "performance meccaniche/prezzo" della fibra di basalto  è più elevato di quello di tutte le fibre tradizionali e la rende un'ottima alternativa a queste.Questa fibra è già largamente ed efficacemente utilizzata nei settori edilizio, aerospaziale, nautico, tessile, dell'isolamento e della riqualificazione energetica, nell'ingegneria chimica, nell'asfalto, in ambito militare e nella protezione personale da fuoco, agenti chimici e armi.
Quindi la fibra può essere denominata a ragione come "il materiale innovativo del ventunesimo secolo.La successiva fase e l’agugliatura. Processo, mediante movimento verticale degli aghi, si conferisce compattezza al materasso di fibre ottenuto all'uscita della carda, per sovrapposizione di più strati di velo.

 

 

Lavora con Noi

  • Hai un tua impresa e vorresti iniziare a collaborare con noi?  La nostra azienda  cerca attività come la tua per creare delle persone specializzate nei settori dedicati.  Inizia fin da subito a  collaborare con noi. Le opportunità  sono veramente tante, basta saperle cogliere. Guarda il futuro del tuo lavoro sviluppando le tue potenzialità creative.
  • Sei una rivendita e vorresti diventare un nostro distributore? Contattaci per saperne di più. 
  • Sei una persona che coltiva degli hobby e vorresti  usare le nostre finiture per realizzare il tuo sogno? Iscriviti ai nostri corsi di formazione o contattaci, un nostro addetto ti chiamerà per assisterti nella posa. 

 

  Contattaci